Anche le cose parlano: giornata densa e proficua al workshop CPL-Legacoop Estense sull'internet delle cose - Legacoop Produzione Servizi
71525
post-template-default,single,single-post,postid-71525,single-format-standard,qode-news-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

Anche le cose parlano: giornata densa e proficua al workshop CPL-Legacoop Estense sull’internet delle cose

Concordia (MO), 14 giugno 2018 – Oltre cento partecipanti di tutta la regione, prevalentemente dal mondo cooperativo, hanno preso parte al workshop “Anche le cose parlano”, promosso da Legacoop EstenseInnovacoop e CPL Concordia il 12 giugno nella sede di CPL per confrontarsi sull’Internet delle Cose.

Ci troviamo alle porte di un nuovo Umanesimo – ha affermato nel suo saluto di apertura il presidente di CPL Mauro Gorie abbiamo quindi bisogno di recuperare un pensiero utopico, per poter governare al meglio i cambiamenti introdotti dalla tecnologia senza subirli”.

La tecnologia viene spesso temuta come una minaccia che comporterà la perdita di posti di lavoro – ha proseguito il presidente di Legacoop Estense Andrea Beninivogliamo mettere insieme le intelligenze che abbiamo per supportare le cooperative nell’affrontare questa sfida, e far emergere come l’innovazione tecnologica possa invece consentire di creare nuovo lavoro, nuova ricchezza e, possibilmente, migliore distribuzione della ricchezza stessa”.

Negli interventi che sono seguiti, Francesca Montalti di Innovacoop e il Professor Paolo Bellavista di Unibo hanno illustrato le opportunità fornite dagli strumenti messi in campo da Legacoop e dalla Regione: la rete PICO e il Digital Innovation Hub cooperativo e il Competence Center Industria 4.0 dell’Emilia-Romagna.

Per Stefano Epifani del Digital Transformation Institute “la trasformazione digitale coinvolge non solo la dimensione del processo, ma anche quella del senso. Non si tratta solo di modificare il modo in cui le cose vengono fatte, ma anche di innovare le cose stesse che vengono fatte: cosa succede quando la realtà viene pervasa da logiche digitali?”.

Sette imprese – Sacmi Imola, CPL Concordia, CMB Carpi, Vodafone Italy, Democenter, Lapsy, Stoorm 5 – hanno poi portato la propria esperienza sulle innovazioni introdotte grazie all’IoT, moderate dal Manager del Clust-ER Innovazione nei Servizi Massimo Carnevali.

Nel corso del pomeriggio, sono stati 4 i tavoli di lavoro operativi in cui i partecipanti si sono confrontati con esperti provenientida Università, Centri di ricerca e strutture che si occupano di trasferimento tecnologico: Cyber Security, logistica 4.0, nuovi modelli di business generati dall’utilizzo dei dati, piattaforme per l’utilizzo industriale dell’Internet delle Cose sono stati i temi al centro dei dibattiti.

Una giornata densa e positiva – commentano Chiara Bertelli di Legacoop Estense e Francesca Montalti di Innovacoop,  organizzatrici del workshop – che ha dato l’opportunità alle imprese di conoscere meglio gli scenari in cui ci stiamo muovendo e condividere le esperienze di digitalizzazione che si stanno attuando. Sulla rivoluzione 4.0 pensiamo di poter giocare un ruolo di primo piano, grazie alla capacità innovativa che molte cooperative stanno dimostrando di avere”.