Antonella Conti succede a Graziano Rinaldini alla presidenza di Formula Servizi - Legacoop Produzione Servizi
76501
post-template-default,single,single-post,postid-76501,single-format-standard,qode-news-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

Antonella Conti succede a Graziano Rinaldini alla presidenza di Formula Servizi

Forlì, 25 settembre 2019 – Il Consiglio di Amministrazione di Formula Servizi, lo scorso 16 settembre, ha eletto Antonella Conti come presidente, a seguito delle programmate dimissioni da Presidente di Graziano Rinaldini.

Tale passaggio si inquadra in un disegno più complessivo di ricambio generazionale a seguito del futuro ma imminente pensionamento di due dirigenti della cooperativa: Silvano Babbi (direttore operativo) che avverrà a fine 2019 e Graziano Rinaldini a fine maggio 2020.

Da tempo e con la crescita di Formula Servizi sono state conferite responsabilità operative in importanti settori dell’azienda: a Giusi Cannillo (41 anni) logistica, archiviazione e innovazione, a Marco Sanchi (36 anni) il cleaning del nord, a Paolo Del Moro (44 anni) la produzione del centro-sud, a Luigi Cancedda (43 anni) il facility oltre al settore culturale a Paola Cimatti (49 anni) e Silvia Brecciaroli (48 anni).

Sono felice – ha dichiarato Graziano Rinaldinidi lasciare un’azienda sana, che cresce e soprattutto e che vede nelle nuove generazioni e nelle nuove tecnologie una grande risorsa per la crescita dell’azienda”.

La forza propulsiva di questo lungo periodo preparatorio – ha dichiarato Antonella Contiporta il nome di molte persone che oggi sono qui, in testa a tutti Graziano e Silvano Babbi che con grande coerenza hanno preparato la loro prossima uscita dalla Cooperativa.

È un percorso lineare e per questo può sembrare scontato eppure la realtà ci dice che la pianificazione degli avvicendamenti con naturalità senza che questi rappresentino fattore di stress per le organizzazioni, non è prassi così diffusa, nemmeno nella cooperazione”.

 

Guarda il servizio di TR 24