Appalti pubblici - Obbligo di nomina dei commissari di gara - Legacoop Produzione Servizi
73588
post-template-default,single,single-post,postid-73588,single-format-standard,qode-news-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

Appalti pubblici – Obbligo di nomina dei commissari di gara

Roma, 21 dicembre 2018 – A partire dal 15 gennaio 2019 la valutazione delle offerte, nelle gare col metodo dell’offerta economica più vantaggiosa, compete esclusivamente ad una commissione giudicatrice composta da esperti nel settore cui afferisce l’oggetto del contratto iscritti all’Albo dell’ANAC, cui devono appartenere anche i commissari che della stazione appaltante.

Gli adempimenti delle stazioni appaltanti sono indicati dettagliatamente nelle Linee guida di ANAC n. 5 che stabiliscono i criteri di scelta dei commissari di gara e di iscrizione degli esperti in possesso di determinati requisiti di esperienza, professionalità, e di onorabilità.

Inoltre l’ANCI, nella nota allegata, ha fornito ulteriori istruzioni in merito: nota ANCI 18.12.18 su decorrenza commissari ANAC