Camst, al via Agrofood Business Innovation Center - Legacoop Produzione Servizi
73513
post-template-default,single,single-post,postid-73513,single-format-standard,qode-news-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

Camst, al via Agrofood Business Innovation Center

Su iniziativa di Granarolo, Gellify, CamstConserve Italia, Cuniola Società Agricola, Eurovo, è stato costituito Agrofood Business Innovation Center, un polo di innovazione multiazienda che lavorerà da gennaio 2019 su scala nazionale e internazionale per cogliere e valorizzare preziose opportunità di business, anche in modalità trasversale in termini di interessi.

L’obiettivo condiviso e molto concreto è la creazione di un acceleratore di promettenti e innovative startup nei settori food&beverage ed agro-industriale.

 
Agrofood BIC sosterrà le startup nella conversione delle loro idee in iniziative imprenditoriali concrete, aiutandole a risolvere tutte le difficoltà organizzative, operative e strategiche; favorirà l’incontro tra giovani imprese, mondo del lavoro e investitori, combinando servizi di incubazione/accelerazione con competenze specifiche finalizzate a lanciare l’idea di business sul mercato; sosterrà lo sviluppo iniziale delle start-up mettendo loro a disposizione stabilimenti pilota, assistenza in R&D, sviluppo del business, marketing e contabilità, affiancamento con professionisti e consulenti, accesso ad un network di relazioni nel mondo delle imprese e del credito e naturalmente uffici dedicati, spazi condivisi e strutture IT.
 
Tre i soggetti coinvolti che collaboreranno con il nuovo incubatore: Università di Bologna, Enea, Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie l’energia e lo sviluppo economico sostenibile e ASTER, la società della Regione per la ricerca l’innovazione In qualità di sponsor dell’iniziativa interverrà anche CNH Italia.