Corte di Giustizia UE: limiti al subappalto contrari a normativa europea - Legacoop Produzione Servizi
76530
post-template-default,single,single-post,postid-76530,single-format-standard,qode-news-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

Corte di Giustizia UE: limiti al subappalto contrari a normativa europea

1 ottobre 2019 – La Corte di Giustizia Europea ha emesso un’attesa e importante sentenza sulla compatibilità della disciplina italiana sul subappalto con le direttive europee in materia, ritenendo illegittima la norma di cui all’articolo 105 del Codice dei Contratti Pubblici che limita al 30% (oggi fino al 40%) la parte dell’appalto che l’offerente è autorizzato a subappaltare a terzi.

Sentenza CGE 63-18 limiti subappalto