Divieti di circolazione stradale, la Sentenza del Consiglio di Stato - Legacoop Produzione Servizi
72466
post-template-default,single,single-post,postid-72466,single-format-standard,qode-news-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

Divieti di circolazione stradale, la Sentenza del Consiglio di Stato

Roma, 24 settembre 2018 – Il Consiglio di Stato, con l’ordinanza 5572/2018 del 21 settembre 2018, ha sospeso la sentenza emessa precedentemente dal TAR del Lazio a favore del Codacons, il quale aveva ottenuto di far considerare come impossibile per le Prefetture italiane concedere autorizzazioni in deroga per trasporti nei giorni di divieto della circolazione per i veicoli con massa superiore alle 7,5 tonnellate senza che vi fossero state da parte del Ministero indicate le specifiche prescrizioni che giustificassero tali deroghe.

Al Consiglio di Stato si erano rivolte numerose associazioni, da noi di Legacoop Produzione e Servizi alle altre Associazioni dell’Autotrasporto, da Confindustria alla Confcommercio, da ANCC a ANCD e Legacoop.

Vedi notizia: “Le Associazioni sostengono l’appello dei Ministeri contro sentenza TAR Lazio sui divieti di circolazione stradale”

Con l’ordinanza sopracitata, il Consiglio di Stato ha ribaltato il provvedimento emesso dal TAR del Lazio, sospendendo l’efficacia del provvedimento del TAR e rinviando la discussione di merito della causa al prossimo gennaio.

L’ordinanza ha ribaltato la sentenza del TAR in virtù del fatto che il Ministero non poteva imporre prescrizioni specifiche alle Prefetture e il decreto sui divieti di circolazione appare sufficientemente specifico nel fissare i criteri a cui i Prefetti devono attenersi nell’accordare la deroga al divieto di circolazione, tenuto conto delle variabili legate a situazioni e circostanze contingenti non previamente prefigurabili e in ogni caso è rimesso al cauto e prudente apprezzamento del Prefetto valutare la sussistenza delle condizioni per concedere la deroga.

Consiglio di Stato – Ordinanza n. 05572_2018