Politecnica firma concept progettuale del nuovo Bosco Verticale di Riccione - Legacoop Produzione Servizi
76301
post-template-default,single,single-post,postid-76301,single-format-standard,qode-news-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

Politecnica firma concept progettuale del nuovo Bosco Verticale di Riccione

Modena, 9 settembre 2019 – Rigenerazione e forestazione urbana sono gli obiettivi fondanti del nuovo progetto di valorizzazione del luongomare di Riccione. Stefano Boeri Architetti, Politecnica, Studio Laura Gatti, Nomisma e AIRIS firmano, grazie all’Accordo Operativo condiviso tra pubblici e privati, il concept progettuale del nuovo “bosco verticale” promosso dal Comune di Riccione ed Ernesta Srl.

L’area dell’ex delfinario riccionese diventerà un nuovo ecosistema verticale che sviluppandosi dall’orizzontalità del parco di Villa Ernesta e dal suo recupero, abbraccerà tutta l’area garantendo il contenimento del consumo di suolo – 22% di superficie costruita – e la continuità del sistema ambientale.

L’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili e l’inserimento di 1.400 metri quadrati di verde chiudono il cerchio della sostenibilità, garantendo massimo benessere e comfort nel rispetto dell’ambiente e del territorio.