SACMI a Tecnargilla 2018, il miglior stato dell'arte di Fabbrica Ceramica 4.0 - Legacoop Produzione Servizi
72722
post-template-default,single,single-post,postid-72722,single-format-standard,qode-news-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

SACMI a Tecnargilla 2018, il miglior stato dell’arte di Fabbrica Ceramica 4.0

Imola, 10 ottobre 2018 –  Ancora più libertà nella scelta di formati e spessori, linee di smaltatura e decorazione che si evolvono nella direzione del deep digital. E, ancora, forni ed essiccatoi ad altissima efficienza energetica, sino a sistemi full automatic per il colaggio, la smaltatura e l’handling robotizzato del sanitario. È solo un assaggio delle tante novità che, alla vigilia del centenario della fondazione, SACMI ha portato alla fiera internazionale Tecnargilla, che si è tenuta a Rimini Fiera dal 24 al 28 settembre 2018.

In ambito Tiles, protagonista il nuovo super-compattatore PCR 3000, la soluzione che consente ancora più flessibilità nella gestione di formati e spessori (fino a 1800 mm di larghezza e sino a 30mm di spessore in cotto). Cuore della linea, il nuovo PCR 3000 si affianca alle soluzioni SACMI Digital per la decorazione digitale a secco ed al nuovo sistema brevettato per il controllo delle vene passanti.

Importanti novità anche nel campo della pressatura tradizionale – SACMI ha presentato infatti alla fiera internazionale PH 16000, ultima nata della nuova generazione di grandi presse ad automazione integrata – e delle linee di smaltatura e decorazione deep digital. L’edizione 2018 di Tecnargilla è stata anche l’occasione per illustrare i progressi realizzati in ambito Industry 4.0. Accanto al supervisore SACMI H.E.R.E., l’azienda ha proposto infatti un approccio alla produzione completamente nuovo, attraverso la reingegnerizzazione dei flussi d’impianto e nuovi sistemi di gestione del magazzino ad elevata automazione.

In ambito Sanitaryware, ha spiccato l’inaugurazione del nuovo impianto pilota di Imola, che costituirà una dotazione permanente del Laboratorio a disposizione dei clienti di tutto il mondo. Protagonista della speciale anteprima avvenuta il 24 settembre in azienda, SACMI Sanitaryware ha presentato in fiera una speciale installazione che mostra l’automazione totale del processo di colaggio, smaltatura ed handling del prodotto, sino alla fase finale gestita da veicoli laserguidati di ultima generazione.

Un’edizione speciale anche per SACMI Molds&Dies che, accanto al consolidato sistema SACMI CRS per il cambio rapido dello stampo, ha presentato a Tecnargilla , la nuova frontiera del tampone isostatico per grandi formati. Risultato, perfetta quadratura della lastra, eliminazione dell’effetto di “trasparenza”, semplificazione dello stampo.