Uno sblocca appalti finanziario, la proposta degli edili al convegno Fillea Cgil. Zini: Serve tavolo comune - Legacoop Produzione Servizi
75527
post-template-default,single,single-post,postid-75527,single-format-standard,qode-news-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

Uno sblocca appalti finanziario, la proposta degli edili al convegno Fillea Cgil. Zini: Serve tavolo comune

Roma, 19 giugno 2019 – Lunedì 17 giugno a Roma, presso il Centro Congressi Frentani Cgil e Fillea hanno chiamano a raccolta economisti, esponenti del mondo delle imprese e del sistema bancario per discutere sulla necessità di dare vita ad una vera politica industriale per il rilancio del settore delle costruzioni.

L’evento, dal titolo ‘Per un vero sblocca cantieri. Una proposta di politica industriale di sistema’, ha visto la presenza del Presidente di Legacoop Produzione e Servizi Carlo Zini. Tra gli ospiti: l’economista Marcello Minenna, il Presidente della Banca IMI Gaetano Miccichè, Gianluca Verzelli di banca Aletti – Gruppo Banco BPM, l’Amministratore delegato di Impregilo Pietro Salini, i segretari generali delle categorie dei trasporti e metalmeccanici Cgil Stefano Malorgio e Francesca Re David.  il segretario generale Fillea Alessandro Genovesi e il segretario generale Cgil Maurizio Landini.

Il convegno del 17 giugno è stata l’occasione, come dichiarato dal segretario generale della Fillea Cgil Alessandro Genovesi, per parlare del “vero sblocca-cantieri, come lo ha definito Marcello Minenna, per dare corpo a una visione di lungo periodo per le infrastrutture e per gli investimenti nel settore, per stimolare la crescita e creare occupazione buona e di qualità, nel segno della sostenibilità”. Sposando il piano per far ripartire l’industria delle costruzioni elaborato da Marcello Minenna, la proposta Fillea Cgil ha il suo nocciolo in uno “sblocca cantieri finanziario, nella possibile doppia veste di un Fondo nazionale Banche-Cassa depositi e prestiti che agisca anche tramite una specifica ‘società veicolo”. Proposta che, come sottolineato da Genovesi, vuole affrontare alcuni nodi “in un’ottica di sistema partendo dalle costruzioni ma sperimentando iniziative che potrebbero domani essere esportate anche in altri settori strategici”.

E sempre in un’ottica di sistema che si colloca la proposta del Presidente di Legacoop Produzione e Servizi Carlo Zini emersa durante i lavori della tavola rotonda condotta dal giornalista Luigi Bignami. Zini ha sottolineato “l’importanza di un tavolo comune tra banche, sindacati e grandi imprese quale primo passo fondamentale per un vero rilancio del settore delle costruzioni“. Un settore, come ribadito da Zini, “che deve vedere cambiata la sua percezione da parte dello Stato e dell’opinione pubblica“.

 

Video integrale dell’intero dibattito, dato in diretta streaming su radio Articolo 1

Sulla stampa: