Convegno “Archeologia Preventiva. Prime riflessioni sulle nuove linee guida” al Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze

Mercoledì 18 maggio, dalle ore 14.00 alle ore 16.00, si terrà, nell’ambito del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze, il convegnoArcheologia Preventiva – Prime riflessioni sulle nuove linee guida” a cura di ANA – Associazione Nazionale Archeologi, API – Archeologi Pubblico Impiego, Archeoimprese, Assotecnici, CIA -Confederazione Italiana Archeologi, CNA – Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, FAP – Federazione Archeologi Professionisti, Legacoop Produzione e Servizi, Mi riconosci.

Durante l’evento, che si terrà presso la Sala Brambilla del Palazzo della Borsa della Camera di Commercio di Firenze, le associazioni del Tavolo di Coordinamento dell’Archeologia (ANA, API, Archeoimprese, Assotecnici, CIA, CNA, FAP, Legacoop Produzione e Servizi, Mi riconosci) si confrontano sul recente Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che ha approvato le Linee guida per la procedura di verifica dell’interesse archeologico e individuazione di procedimenti semplificati.

Le linee guida giungono a dare attuazione al co. 13 del D.Lgs. 50/2016 s.m.i. (che prevedeva la loro emanazione entro il 31 dicembre 2017), e sono quindi “finalizzate ad assicurare speditezza, efficienza ed efficacia alla procedura …” nonché ad individuare “… procedimenti semplificati, con termini certi, che garantiscano la tutela del patrimonio archeologico tenendo conto dell’interesse pubblico sotteso alla realizzazione dell’opera”.

 

Saluti di apertura e coordinamento dell’evento
Alessandro Garrisi – Tavolo di Coordinamento dell’Archeologia

Introduzione
Intervengono
– Susanna Bianchi – Tavolo di Coordinamento dell’Archeologia
– Elena Calandra – Direttore dell’Istituto Centrale per l’Archeologia, Dirigente ad interim del Servizio
II Direzione Generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio – MiC
– Andrea Ferrante – Presidente della Terza Sezione del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici

Dibattito

Sono stati invitati ad intervenire nella discussione i principali contractors. Al momento hanno confermato la partecipazione: Italferr, Terna, Anas, Cepav due, IRICAV, Tecne autostrade, Open Fiber, Metro Blu, Webuild Italia 

Tavola rotonda conclusiva
Intervengono
Valeria Boi (Istituto Centrale per l’Archeologia) e Maria Grazia Fichera (Servizio II Direzione Generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio Ministero della Cultura) – MiC
Angela Infarinato – Confederazione Italiana Archeologi
Cristina Anghinetti – Archeoimprese
Susanna Bianchi – Legacoop Produzione e Servizi
Andrea Camilli – Assotecnici
Alessandro Garrisi – Associazione Nazionale Archeologi
Pierluigi Giroldini – Archeologi Pubblico Impiego – MiC
Giovanni Rivaroli – Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa. Restauro e Archeologia
Flavio D. Utzeri – Mi riconosci?

 

SCARICA IL PROGRAMMA

 

Dal 2009 il Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze è il principale evento per tutti gli operatori del settore della Valorizzazione del Patrimonio Culturale Mondiale. Una intera Kermesse dedicata alla conservazione, al restauro, ai musei, alla formazione, alle nuove tecnologie e alle dinamiche connesse al turismo culturale e ambientale.

La 8ª Edizione 2022 del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze  (in presenza e online) e la 3ª Edizione dell’International Conference Florence Heri-Tech (in presenza)  si terranno in contemporanea dal 16 al 18 maggio 2022: un evento nazionale e internazionale, dedicato a tutto il mondo del restauro e dei beni culturali.

Durante i tre giorni, il Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze i visitatori potranno accedere gratuitamente, previa registrazione e assistere al ricco calendario di eventi (in presenza e online). Grazie agli strumenti tecnologici a supporto e all’alto numero di presenze sarà facile mettersi in contatto diretto con tutti i protagonisti del Salone al fine di stabilire una rete di relazioni culturali e commerciali di alto profilo.

SCOPRI COME PARTECIPARE