1; PIPELINE & GAS EXPO e HYDROGEN EXPO 2022

Dall’8 al 10 giugno nei padiglioni 1 e 2 di Piacenza Expo si terranno in contemporaneale le mostre-convegno PIPELINE & GAS EXPO e HYDROGEN EXPO, dedicate rispettivamente ai settori del mid-stream e reti distributive del “oil, gas & water” e alla filiera tecnologica dell’idrogeno, patrocinate da Legacoop Produzione e Servizi.

La tre giorni del PIPELINE & GAS EXPO (Padiglione 1) si pone come il punto di incontro privilegiato tra le imprese coinvolte nella progettazione, costruzione e manutenzione di gasdotti, oleodotti e acquedotti, ma anche reti di distribuzione gas (primarie e secondarie) e idrica e i relativi fornitori di impianti, macchine, attrezzature e materiali, nonché quale riferimento informativo essenziale per gli Enti coinvolti nella gestione delle infrastrutture di trasporto e nella distribuzione dei servizi.

Pur essendo ancora un nuovo evento, il PIPELINE & GAS EXPO si è imposto da subito quale momento fondamentale a livello europeo di incontro tra i principali player della filiera, come testimoniano i 37 patrocini concessi alla manifestazione da istituzioni e dalle principali associazioni di categoria.

In contemporanea, la filiera tecnologica dell’idrogeno si ritroverà negli spazi del Padiglione 2 per la prima edizione dell’HYDROGEN EXPO, l’innovativa mostra-convegno italiana rivolta al comparto in grande espansione.

La politica di decarbonizzazione tesa a ridurre l’inquinamento globale vede nell’idrogeno una fonte di energia sostenibile, poiché può essere generato utilizzando energia rinnovabile, trasportato, immagazzinato e utilizzato come un gas. E il nostro Paese può costituire un mercato estremamente
interessante per lo sviluppo dell’idrogeno, proprio grazie alla presenza diffusa di fonti di energia rinnovabile e di una capillare rete per il trasporto del gas.

HYDROGEN EXPO nasce proprio con lo scopo dichiarato di dare alla filiera dell’idrogeno la massima visibilità, fornendo a tutti gli espositori un palcoscenico unico per intercettare tutti quegli interlocutori già protagonisti della sfida ambientale e della decarbonizzazione, potenzialmente interessati alla riconversione energetica. In particolare, la tre giorni piacentina si rivolge alle industrie “energivore”, oggi penalizzate dalla congiuntura internazionale, che possono trovare nella tecnologia dell’idrogeno una risposta ai loro bisogni. Il fitto programma di incontri e convegni che affianca le due kermesse piacentine offrirà a tutti i protagonisti delle filiere coinvolte momenti di riflessione e confronto sulle tematiche inerenti al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e alla riconversione ecologica. Durante i workshop, esperti del settore e aziende tenteranno di proporre una risposta sistemica alla sempre più pressante richiesta di riduzione delle fonti di inquinamento atmosferico e di protezione dell’ambiente.