A Chiara Nasi e CIRFOOD il premio CEOforLIFE della Luiss Guido Carli

E’ stato conferito a Chiara Nasi, presidente di CIRFOOD, il premio CEOforLIFE,prestigioso riconoscimento assegnato ai ceo che hanno stabilito nuovi standard di eccellenza attraverso iniziative volte a un futuro migliore e più sostenibile.

I CEOforLIFE Awards, che si sono tenuti presso la Luiss Guido Carli University , rappresentano l’occasione per valorizzare, condividere e amplificare le attività e i progetti realizzati delle aziende in prima linea sul tema dell’economia circolare e dello sviluppo sociale, ispirati agli SDGs dell’Agenda 2030 dell’ONU.

I progetti

In particolare, Chiara Nasi ha presentato il progetto di demand forecasting e ottimizzazione degli inventari, basato su algoritmi di Intelligenza Artificiale per eliminare gli sprechi in fase di approvvigionamento e ridurre lo stoccaggio a magazzino. Un progetto che coinvolge non solo la piattaforma logistica centralizzata di CIRFOOD di Reggio Emilia, ma 1.200 strutture produttive, ovvero tutte le cucine della coop sul territorio nazionale, permettendo di ridurre di 111 tonnellate lo stoccaggio e, al contempo, nel 2021 ha ridotto del 15% gli sprechi alimentari.

Non solo: con il progetto PlanEat nato nel 2021, sono state installate bilance dotate di Intelligenza Artificiale per misurare le eccedenze alimentari giornaliere alla fine del servizio, soprattutto nei self service dell’azienda. Qui, gli algoritmi di IA, implementati su fotocamere collegate alle bilance, consentono di classificare in modo automatico la tipologia di pietanza avanzata, consentendo di comprendere al meglio le preferenze dei clienti e riducendo lo spreco del cibo. Risultato: CIRFOOD stima che la presenza delle bilance, nei primi locali che hanno aderito al progetto pilota, consentirà nel 2022 di salvare quasi 2 tonnellate di cibo, corrispondenti, in media, a 4.800 pasti.

Senza trascurare, infine, le iniziative di educazione al valore del cibo, soprattutto per gli adulti di domani, attraverso un ecosistema digitale capace di comunicare con i giovani, aiutandoli a comprendere con app, game, podcast e video l’importanza di ogni singola azione per preservare il pianeta.

Le dichiarazioni

La consegna del riconoscimento alla presidente di CIRFOOD è stata accompagnata da queste parole: “Complimenti a Chiara Nasi per aver condiviso il proprio impegno per costruire un futuro più sostenibile e inclusivo per le nuove generazioni, coniugando innovazione e rispetto dell’ambiente e della persona per una crescita economica inclusiva, attenta ad avere un impatto positivo sulla società”.

“Il progetto per il quale riceviamo oggi questo premio racconta quanto sia sempre più stretto il legame tra digitalizzazione, innovazione e sostenibilità, anche nel settore della ristorazione”, ha dichiarato Chiara Nasi nel corso dell’evento. “Da molti anni CIRFOOD sta implementando in tutte le fasi del proprio business strumenti innovativi che mirano a raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi in ottica sostenibile e di economia circolare. Un impegno condiviso, che deve partire dalle fasi di approvvigionamento, per passare al momento della produzione dei pasti, sino ad arrivare al nostro impegno comune, quello di cittadini, sul quale noi cerchiamo di lavorare ogni giorno, attraverso percorsi formativi di educazione alimentare e consumo consapevole, in scuole e aziende”.