Al CNS il premio del Codacons “Amico del Consumatore 2022” per l’impegno in tema ambientale e riduzione di CO2

CNS ( Consorzio Nazionale Servizi) ha ricevuto il 7 luglio scorso, presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma, il Premio “Amico del Consumatore 2022”, riconoscimento che il Codacons assegna alle aziende virtuose che concretamente si stanno impegnando per salvare il pianeta diminuendo emissioni di co2.

In possesso di tutte le principali certificazioni ambientali (EMAS, ISO 14001, ISO 50001) il Consorzio Nazionale Servizi ha ottimizzato da molti anni il proprio impatto ambientale, il 100% dell’energia elettrica usata preso la sede centrale di Bologna proviene da fonti rinnovabili, rispetto al 2020 il consumo energetico sì è ulteriormente ridotto (-6%).

Abbattute le emissioni prodotte dagli spostamenti, un percorso virtuoso iniziato prima del Covid che ha consentito una notevole riduzione delle emissioni (-31,1% kgCo2).

Ottimi risultati anche per l’abbattimento del ciclo dei rifiuti: nel 2021 CNS ha quasi azzerato la produzione di rifiuti elettronici, registrando il recupero di 20 kg di rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso.

Negli anni, inoltre, il CNS ha implementato la propria foresta aziendale, tramite la piattaforma Treedom sono stati acquistati e piantati oltre 200 alberi in 4 paesi del mondo, con un notevole risparmio di co2.

L’idea è nata nel 2020 quando ogni cooperativa associata al CNS ha ricevuto un proprio albero personalizzato, l’iniziativa viene rinnovata ogni anno consentendo una crescita costante della foresta, con un notevole risparmio di CO2. Una testimonianza concreta del perseguimento della mission cooperativa del Consorzio e del rispetto degli obiettivi di sviluppo sostenibile declinati nell’Agenda ONU 2030.

Un’offerta, quella in tema di sostenibilità, in continua evoluzione, sono partiti molti progetti in tema di economia circolare e transizione ecologica: tramite la piattaforma proprietaria eOFM, sarà possibile (unica piattaforma italiana) misurare l’impatto ambientale dei servizi di facility Management e manutenzione.

CNS è inoltre stata selezionata dalla start-up bolognese Cubbit per far nascere la prima rete B2B privata di cloud storage distribuito in Europa.

Con Next Generation Cloud Pioneers tutte le imprese contribuiranno allo sviluppo della rete, con soluzioni di cloud distribuito più economico, sicuro e green, per ogni Terabyte immagazzinato su Cubbit sarà risparmiata l’emissione di 40kg di C02 all’anno, l’equivalente di quanto sarebbe prodotto guidando un’auto a benzina per 360 km.