Caro materiali da costruzione: pubblicato in G.U. decreto MIMS che evidenzia % di aumento prezzi del 2022 rispetto al 2020

Roma, 16 maggio 2022 – Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 13 maggio 2022 un decreto direttoriale del direttore generale del ministero delle Infrastrutture Loredana Cappelloni (firmato lo scorso 4 aprile, vedi ES 5/4/2022) che definisce le variazioni dei prezzi dei materiali da costruzione più significative registrate nel secondo semestre del 2021 (rispetto alla media del 2020), calcolate a partire dalle rilevazioni effettuate dall’Istituto nazionale di statistica, dalle Camere di commercio e dai Provveditorati alle opere pubbliche.

Nelle tabelle allegate, viene riscontrato che sopra il 70% sono stati gli aumenti per l’acciaio, con una punta del 113% per i nastri in acciaio usati nelle barriere stradali e dell’84% per le lamiere in acciaio. Per il legname è stato rilevato nel secondo semestre dell’anno scorso un incremento dei prezzi del 78%, per il bitume del 36%. Alle compensazioni dei materiali da costruzione più significativi, stabilisce il decreto, si fa fronte nei limiti delle risorse del Fondo per l’adeguamento dei prezzi, per il quale sono stanziati 100 milioni di euro.