Case study Consorzio Integra presentato a Napoli col volume su interdittive antimafia negli appalti

Napoli, 12 febbraio 2020 – “Le interdittive antimafia e le misure di contrasto alle infiltrazioni mafiose negli appalti pubblici” è il titolo del convegno che si tenuto ieri, martedì 11 febbraio, nell’Aula magna della facoltà di Ingegneria dell’Università “Federico II” di Napoli, organizzato da Consorzio Integra, con Ordine Avvocati del Tribunale di Napoli, Associazione costruttori edili di Napoli (Acen) e Ordine Ingegneri della Provincia di Napoli, con il patrocinio della Camera dei Deputati.

Durante l’evento è stato presentato l’omonimo volume edito da Giappichelli, a cura di Giuseppe Amarelli (Docente di Diritto Penale all’Università “Federico II” di Napoli), e Saverio Sticchi Damiani (Docente di Diritto Amministrativo all’Università del Salento), che, analizzando come case study “Il sistema di procedure preventive antimafia del Consorzio Integra”, è stato già protagonista di un’iniziativa organizzata da quest’ultimo lo scorso 11 dicembre presso il Centro Congressi Roma Eventi Fontana di Trevi.

Le due iniziative organizzate dal Consorzio Integra – ha commentato Paolo Laguardia, Responsabile settore Costruzioni e impianti di Legacoop Produzione e Servizi – non possono rimanere confinate alla sola presentazione del libro, cosa di per sè meritevole, ma devono diventare, vista l’importanza della tematica trattata, momenti di dibattito e iniziative parlamentari.”

Al dibattito tenutosi ieri pomeriggio a Napoli – moderato da Antonello Velardi, Caporedattore centrale del quotidiano il Mattino – hanno partecipato, insieme agli autori: Federica Brancaccio (Presidente Acen, associazione costruttori edili di Napoli), Edoardo Cosenza (Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Napoli e Ordinario di Tecnica delle Costruzioni all’Università “Federico II” di Napoli), Leonardo Di Mauro (presidente dell’Ordine degli Architetti di Napoli), Graziano Gorla (Responsabile Dipartimenti Politiche industriali e del Territorio, per la Legalità e per il Mezzogiorno Fillea Cgil), Paolo Laguardia (Responsabile settore Costruzioni e impianti Legacoop Produzione e Servizi), Vincenzo Lomonte (Presidente facente funzione della sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Napoli), Fabio Maffei (Magistrato del Tar di Salerno), Vincenzo Maiello (Docente di Diritto Penale all’Università “Federico II” di Napoli), Vincenzo Onorato (Presidente del Consiglio di gestione del Consorzio Integra), Antonio Tafuri (Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati del Tribunale di Napoli).