CCNL Multiservizi «Preoccupano le conseguenze dello sciopero confermato per domani. Sanificazioni cruciali nel contrasto al Covid. Le soluzioni si trovino al tavolo di trattativa»

Roma, 12 novembre 2020«Desta grande preoccupazione la conferma della proclamazione di sciopero per domani nel settore multiservizi” – “Le imprese del settore sono impegnate nella sanificazione degli ospedali, dei luoghi di lavoro, di studio e del commercio. Sanificazioni che permettono il funzionamento delle strutture sanitarie nella lotta contro il Covid, luoghi preziosi per il Paese in questo momento, che dovrebbero essere esclusi dalle lotte sindacali” si legge in una nota congiunta di tutte le Associazioni datoriali del settore (CONFCOOPERATIVE LAVORO E SERVIZI – LEGACOOP PRODUZIONE SERVIZI – AGCI SERVIZI – ANIP CONFINDUSTRIA – UNIONSERVIZI CONFAPI).

“La decisione dei sindacati cade in un momento di grande criticità per il Paese e moltiplicherà le difficoltà dei numerosi settori, impegnati nel contrasto al Covid, che hanno bisogno dei servizi prestati dalle nostre imprese. È una scelta che non ci aspettavamo vista la ripresa del tavolo di rinnovo del CCNL dove pensiamo è possibile trovare l’intesa. In questa situazione di emergenza nazionale la sanificazione e le pulizie professionali sono assolutamente imprescindibili per garantire il contenimento della pandemia. Siamo convinti che questa situazione possa essere gestita in modi diversi e pensiamo che gli stessi lavoratori siano consapevoli della situazione in corso e del loro apporto prezioso. Noi, nonostante tutto, confermiamo il nostro impegno per il rinnovo del contratto di lavoro».

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO