CIRFOOD si aggiudica il premio Innovatori Responsabili della Regione Emilia-Romagna per il progetto Rita Pieve

Reggio Emilia, 11 gennaio 2022– Nel contesto della VII edizione del Premio Innovatori Responsabili promosso dalla Regione Emilia-Romagna, che intende valorizzare le iniziative e i progetti capaci di contribuire concretamente al raggiungimento degli obiettivi strategici indicati nel Patto per il lavoro e per il clima e nella Strategia 2030 della Regione, CIRFOOD è stata premiata, nella categoria “Grandi Imprese” per l’obiettivo strategico “Diritti e doveri”, con il progetto RITA Pieve, il primo ristorante self-service inclusivo di Italia inaugurato nello scorso giugno a Reggio Emilia con l’obiettivo di offrire agli utenti che frequentano il locale la necessaria accoglienza in termini di accessibilità e soddisfacimento dei diversi bisogni.

RITA Pieve, che si inserisce nell’iniziativa “B. Diritto alla Bellezza” promossa dal Comune di Reggio Emilia, nell’ambito del più ampio progetto “Reggio Emilia Città Senza Barriere”, è stato realizzato in collaborazione con C.E.R.P.A Italia Onlus (Centro Europeo di Ricerca e Promozione dell’Accessibilità) con il progetto CRIBA (Centro Regionale d’Informazione sul Benessere Ambientale), al fine di promuovere una nuova cultura del benessere, basata sulla diffusione di un concetto di inclusione “sociale” che dia a tutti, indipendentemente dalle condizioni di salute, di età e di genere, la possibilità di utilizzare e godere a pieno dei servizi offerti.

Per la giuria “Il valore del progetto sta nella scelta del percorso e dei processi di cambiamento culturale, ambientale e sociale, con la capacità di muoversi dal diritto alla bellezza al benessere ambientale, passando attraverso soluzioni concrete nate dall’ascolto delle persone che vivono sulla propria pelle la disabilità”.

Siamo estremamente felici e vogliamo ringraziare la Regione Emilia-Romagna per averci conferito questo premio perché riconosce il nostro impegno nel portare al nostro territorio idee e azioni etiche, accessibili e innovative, oltre a soluzioni ad alto valore per tutta la comunità” ha commentato Chiara Nasi, Presidente CIRFOOD “Un ulteriore ringraziamento va a tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione di questo progetto, dandoci consigli e spunti di riflessione, a partire dall’assessora del Comune di Reggio Emilia Annalisa Rabitti, CERPA Onlus e tutte le persone che hanno partecipato ai nostri workshop. Abbiamo, infatti, pensato a questo locale con il contributo degli utenti finali, con l’obiettivo di renderlo bello e accessibile, generando le stesse opportunità per tutta la comunità. RITA Pieve concretizza il modo in cui CIRFOOD intende e vive la ristorazione: uno strumento per nutrire le persone, migliorandone il benessere in modo inclusivo e contribuendo, al contempo, allo sviluppo dei territori”.

RITA Pieve è parte di un importante piano pluriennale di investimenti che CIRFOOD ha pianificato sul territorio e che sta realizzando per innovare il format RITA, al fine di rendere i locali sempre più accoglienti, belli e sostenibili e pensati per migliorare il benessere di tutte le persone.