Contributo Autorità di Regolazione Trasporti, DL Sostegni esonera imprese dal pagamento per il 2021

Roma, 27 maggio 2021 – Con la recente conversione in legge del DL Sostegni è divenuta definitiva la norma dell’art. 37 bis secondo cui “alle imprese di autotrasporto merci in conto terzi, iscritte all’Albo nazionale delle persone fisiche e giuridiche, che esercitano l’autotrasporto di cose per conto terzi, non si applica per l’anno 2021 l’obbligo di contribuzione nei confronti dell’Autorità di regolazione dei trasporti per un importo pari a 1,4 milioni di euro”.

L’esonero dal pagamento del contributo ART per le imprese di autotrasporto merci in conto terzi iscritte all’Albo è dunque relativo alla sola annualità del 2021. Restano quindi invariate le precedenti indicazioni in merito a termini e scadenze per le annualità 2019 e 2020.

Inoltre, proprio in merito al contributo per l’anno 2021, la scadenza temporale prevedeva il versamento di un terzo di quanto dovuto entro la scadenza del 30 aprile. Ne consegue che le imprese che hanno già versato il suddetto importo avranno diritto alla restituzione del pagamento.
Sul punto si attendono comunicazioni formali da parte dell’ART.

“Riteniamo che l’intervento normativo rappresenti un progresso, seppur ancora parziale, della battaglia che Legacoop Produzione e Servizi, con tutte le altre associazioni dell’autotrasporto, sta portando avanti da anni contro il pagamento del contributo annuale all’Autorità di Regolazione dei Trasporti che riteniamo non dovuto”, dichiara Daniele Conti, Responsabile Settore Trasporti e Logistica.