Coseva: bilancio 2017 in utile e in un anno arriverà la nuova sede di proprietà

Imola, 4 giugno 2018 – Una cooperativa la si riconosce dai particolari. Ad esempio dall’Agenda di Libera inserita nella borsina con gli altri materiali che presentano all’assemblea il bilancio, e non solo, della Cooperativa Coseva.

C’è chi sul librone all’entrata ha scritto ” Vi ho conosciuto 28 anni anni fa, sono orgoglioso di voi”. E tutti sono orgogliosi di quelle tre stellette del rating di legalità che fanno di Coseva una delle uniche quattro imprese liguri ad averle ottenute.

Certo, poi ci sono anche i numeri. E anche se questo non è il bilancio migliore degli ultimi anni, con sacrifici di qua e limature di là,  ecco che alla fin fine anche il 2017 per Coseva l’utile si assesta a quasi 140.000 euro. E il ristorno rimane costante, il capitale sociale cresce così come le immobilizzazioni.

E’ stato un 2017 dove abbiamo sofferto una dimunizione del fatturato – spiega Giovanni Novello, presidente di Coseva ( guarda la video intervista completa) –. Certi settori sono andati più in difficoltà, ma conta aver finito bene l’anno e soprattutto aver avuto conferma di un inizio 2018 con buoni risultati mese dopo mese”.

E poi sta arrivando “Casa Coseva”. La nuova sede sorgerà a circa duecento metri da quella attuale. Dopo tanti anni una sede di proprietà che ripaga i soci di tanti sacrifici e rischi anche personali. Ancora a Camporosso. Per continuare a reggere su basi più solide una concorrenza internazionale sempre più forte.

Non possiamo inseguire chi si adatta solo alle logiche del massimo ribasso – conclude Giovanni Novello -. Siamo una cooperativa: vogliamo distinguerci per professionalità, efficienza e onestà“.

La bussola è il piano strategico 2018 – 2020. Le previsioni sono di un aumento dell’occupazione del 5% e del fatturato del 6.30%. Anzi, il piano dice, del 6.34%. La Cooperativa Coseva la si riconosce dai particolari.