Crisi aziendali, accordo tra Agci Confcooperative Legacoop e Cgil Cisl Uil per promuovere i workers buyout

Roma, 22 gennaio 2021 – E’ stato siglato ieri 21 gennaio 2021 un importante accordo tra Agci, Confcooperative, Legacoop e Cgil, Cisl, Uil per la promozione e lo sviluppo dei workers buyout quale strumento per risolvere crisi aziendali, favorire passaggi generazionali, garantire la conservazione del patrimonio aziendale e del know-how tecnico e produttivo.

L’Accordo, sottoscritto in applicazione degli impegni presi nell’Accordo Interconfederale del 2018, è accompagnato da un Vademecum che rappresenta una guida esplicativa quale concreto supporto al lavoro congiunto di settori e territori.

“Legacoop Produzione e Servizi è sempre stata molto impegnata nei processi di wbo, un impegno costante portato avanti negli anni in stretta sinergia con le strutture territoriali di Legacoop che ha consentito di veder rinascere numerose imprese. – commenta Francesca Montalti, responsabile del settore industriale di Legacoop Produzione e ServiziNon possiamo che esprimere grande soddisfazione per questo ulteriore ed importante passo in avanti che ci consentirà di agire più prontamente, in un’ottica organica e condivisa, in salvaguardia di posti di lavoro, professionalità e know how aziendale soprattutto alla luce della particolare situazione di crisi dettata dalla pandemia”.

“In considerazione dell’importanza dell’accordo – evidenzia Francesca Montalti – è intenzione di Legacoop Produzione e Servizi organizzare nelle prossime settimane un incontro di approfondimento per valutarne insieme le potenzialità e per fare il punto sulle più recenti evoluzioni delle misure a sostegno delle attività di promozione dei WBO”.

Accordo WBO COOP_CGIL_CISL_UIL_FINALE GENNAIO 2021

VADEMECUM WBO FINALE GENNAIO 2021

Comunicato stampa congiunto Agci, Confcooperative, Legacoop e Cgil, Cisl, Uil:

CS – Crisi aziendali accordo Cooperative Sindacati per la promozione dei WBO – 21.01.21