CSC, un nuovo impianto innovativo per incrementare efficienza e produttività - Legacoop Produzione Servizi
79335
post-template-default,single,single-post,postid-79335,single-format-standard,qode-news-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

CSC, un nuovo impianto innovativo per incrementare efficienza e produttività

Modena, 19 maggio 2020 – Dopo un percorso avviato a settembre 2019, che ha visto coinvolti il CDA della cooperativa CSC ed i suoi soci e lavoratori nell’analisi dell’ammodernamento tecnologico e produttivo, oggi in CSC è arrivato un nuovo impianto automatico innovativo della Boucherie Borghi Group a giostra rotante Modello Star R32 Flash per la produzione di spazzole di varie forme e dimensioni. L’impianto flessibile, adatto alla produzione di ampia gamma di prodotti con alte prestazioni di efficienza, qualità prodotto, nel rispetto della sicurezza sul lavoro, permetterà alla struttura commerciale di CSC di migliorare il servizio offerto ai clienti e alla cooperativa di continuare ad essere un player competitivo sul mercato europeo.

“Certo chi l’avrebbe detto che l’arrivo di una macchina nuova per la produzione, dopo quasi 20 anni dall’ultimo investimento nell’area scope, sarebbe arrivato in questo momento così complicato. Commenta Nadia Ferrarini, Presidente di CSC. L’investimento ci permetterà più flessibilità sulla gamma degli articoli, più efficienza e maggiore produttività anche se i prossimi mesi sono davvero un’incognita dal punto di vista della nostra attività tradizionale. Come sempre cercheremo di dare il massimo. Ora deve essere anche il momento del coraggio, cercare di guardare avanti e, perché no, progettare ancor di più di prima“.

La cooperativa CSC è tra imprese che ha effettuato all’inizio della fase di emergenza da Covid-19 un parziale processo di riconversione, occupandosi della commercializzazione delle mascherine cooperative, frutto della collaborazione tra 12 cooperative aderenti a Legacoop. – sottolinea Gianluca Verasani, responsabile delle cooperative industriali di Legacoop Produzione e Servizi – L’investimento nel nuovo impianto da parte di CSC, seppur effettuato precedentemente alla fase emergenziale, è comunque una dimostrazione di un sistema imprenditoriale che non si ferma, che sa adattarsi e guardare al futuro, capace di riconvertire la propria produzione nel pieno di un’emergenza senza precedenti, non dimenticando al contempo di potenziare il proprio core business“.

————————————–

CSC, nata nel 1963 a San Cesario sul Panaro, nel modenese, come innovativa esperienza imprenditoriale cooperativa, è uno dei più importanti players internazionali nel mercato dei prodotti per la pulizia della casa, per lo stiro ed il riponimento, presente nel mercato della grande distribuzione e della distribuzione organizzata con una propria rete di vendita. Nel corso degli anni l’azienda ha maturato e consolidato un significativo patrimonio di conoscenze, esperienze e professionalità che concorrono ad ideare e realizzare prodotti e soluzioni ad alto valore aggiunto.