Dal bilancio di ASIM un 2019 da record. “Testimonianza del buon funzionamento dell’ente”

Roma, 9 luglio 2020 – “I numeri e i risultati testimoniano con piena evidenza l’ottimo funzionamento dell’Ente, segno che gli obiettivi sono molto chiari e le strutture regolamentari sono state ben studiate e predisposte”. Con queste parole Andrea Laguardia, responsabile del settore Pulizie, Servizi integrati e Facility management di Legacoop Produzione e Servizi commenta i dati del Bilancio Consuntivo 2019 di ASIM, il Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa del settore delle imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati/multiservizi, presentati ieri 7 luglio 2020 in occasione dell’Assemblea dei Soci.

Un anno giustamente definito da record dalla Presidenza di Asim: per numero di iscritti in copertura (+10,9% oltre 210 mila); per numero di prestazioni (+48,1% – 73.173); per numero di lavoratori che ha utilizzato il Fondo (+26,5% – 20.017); per patrimonializzazione (+55,02%). Un anno dove il Fondo ha iniziato un processo di internalizzazione del rischio che ha liberato risorse aggiuntive che hanno permesso, tra l’altro, di attivare una protezione in completa autogestione e con rendita vitalizia contro il rischio di non autosufficienza.

Laguardia, esprimendo i complimenti e l’apprezzamento per il lavoro svolto al Presidente Marco Verzari, al Vicepresidente Lorenzo Mattioli, nonché a tutta la struttura operativa, ha elogiato durante l’Assemblea la limpidità informativa garantita da ASIM, auspicando che il buon funzionamento dell’ente bilaterale, quale primo elemento del welfare contrattuale del settore, sia anche di auspicio per una rinnovata collaborazione tra le parti a difesa e promozione del settore.