Deduzioni forfettarie spese non documentate: i comunicati del MEF e dell’Agenzia delle Entrate

Roma, 17 luglio 2018 – Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha pubblicato i comunicati stampa relativi ai valori delle deduzioni forfettarie per le spese non documentabili e recupero SSN, con una diminuzione dell’importo per la prima misura.

Riguardo alle deduzioni forfettarie per le spese non documentabili si specifica che ad ogni trasporto che l’imprenditore effettua oltre il territorio comunale nel quale ha sede l’impresa, tale soggetto può beneficiare di una deduzione forfetaria di spese non documentate pari a 38 euro per il periodo d’imposta 2017.

Per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore all’interno del Comune dove ha sede l’impresa, la deduzione forfettaria prevista è pari al 35% dell’importo spettante per i trasporti effettuati oltre il territorio comunale, quindi pari a 13,30 euro.

Per la misura relativa al recupero del contributo al SSN, il Ministero dell’Economia e Finanze ricorda che le imprese di autotrasporto merci per conto proprio e per conto terzi possono recuperare nel 2018, fino ad un massimo di 300 euro per ciascun veicolo (tramite compensazione F24), le somme versate nel 2017 come contributo al Servizio Sanitario Nazionale sui premi di responsabilità civile, per i danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore adibiti a trasporto merci di massa complessiva a pieno carico non inferiore alle 11,5 tonnellate. Per la compensazione tramite Modello F24, anche per quest’anno si utilizza, il codice tributo “6793”.

Comunicato stampa MEF – Autotrasportatori, agevolazioni fiscali 2018

Comunicato stampa Agenzia delle Entrate – Autotrasportatori, agevolazioni fiscali 2018