Dl Carburanti, ripristinato il rimborso accise dal 1° al 31 dicembre 2022

Roma, 2 dicembre 2022 – Sulla Gazzetta ufficiale n. 274 del 23 novembre 2022 è stato pubblicato il Decreto-legge recante misure urgenti in materia di accise sui carburanti e di sostegno agli enti territoriali e ai territori delle Marche colpiti da eccezionali eventi meteorologici, cd. DL Carburanti.

Nello specifico, viene mantenuta la proroga fino al 31 dicembre 2022 del taglio delle accise, però le aliquote di accisa sui carburanti sono così rideterminate:

  • benzina: dal 1° dicembre al 31 dicembre, 578,40 euro per mille litri;
  • gasolio: dal 1° dicembre al 31 dicembre, 467,40 euro per mille litri;
  • GPL: dal 1° dicembre al 31 dicembre, 216,67 euro per mille chilogrammi.

 

L’aliquota IVA applicata al gas naturale usato per autotrazione rimane invariata nella misura del 5%.

Per quanto attiene il gasolio utilizzato come carburante per l’alimentazione dei veicoli di massa superiore a 7,5 t euro V ed euro VI fino al 31 novembre 2022 non si applica l’aliquota ridotta (ex. art. 24-ter del TUA) pari ad euro 403,22 per mille litri di prodotto. Ne consegue che per tale periodo non sarà riconosciuto il credito d’imposta per il rimborso delle accise di 214,18 euro per mille litri, essendo stato assorbito dal taglio generale delle accise.

Mentre dal 1° dicembre al 31 dicembre 2022 viene ripristinato il rimborso accise per i veicoli euro V ed euro VI, che sarà pari a 64,18 euro per mille litri, dato dalla differenza tra la nuova aliquota accise (467,40 euro per mille litri) e quella del gasolio professionale (403,22 euro per mille litri).