Duemila nuovi alberi a Concordia e San Possidonio grazie a CPL CONCORDIA

Concordia-San Possidonio, 21 aprile 2022È stato inaugurato oggi il progetto realizzato tra novembre e febbraio nei Comuni di Concordia sulla Secchia e San Possidonio che ha portato alla messa a dimora di 2.000 giovani alberi, grazie al sostegno della Cooperativa multiservizi dell’energia CPL CONCORDIA nell’ambito del programma “Earth Care – our Present for Future” a cui la società ha dato vita nel 2020 con l’impegno complessivo di 6000 piante. L’intervento di forestazione urbana rientra in Mosaico Verde, la campagna nazionale ideata e promossa da AzzeroCO2 e Legambiente con lo scopo di riqualificare il territorio italiano e tutelare i boschi esistenti.

All’evento hanno partecipato Luca Prandini, Sindaco di Concordia, Carlo Casari, Sindaco di San Possidonio, Paolo Barbieri, Presidente di CPL CONCORDIA, e Nicola Merciari, Responsabile Commerciale Area Sostenibilità di AzzeroCO2.

Il progetto ha interessato nello specifico 3 aree di proprietà dei Comuni modenesi che si trovano in Via Magonza in località Ponte Rovere a San Possidonio, in Via Valdisole nella frazione di Fossa – dove si trova l’oasi faunistica omonima – e il sito di fronte alla Scuola Secondaria di primo grado Zanoni di Concordia.

Le zone si caratterizzano per essere situate in contesti differenti; in particolare l’intervento nell’area vicino alle scuole Zanoni, e prospiciente un parco giochi, ha necessitato inizialmente di una bonifica del terreno da rottami edili a cui ha fatto seguito la messa a dimora delle piante che contribuiranno a rendere maggiormente fruibile tale spazio. Complessivamente i benefici degli interventi sul territorio saranno molteplici, incrementando la superficie boscata si favorisce infatti la mitigazione delle emissioni inquinanti e delle alte temperature estive contribuendo, allo stesso tempo, alla salvaguardia e all’incremento delle biodiversità locali che doneranno un apporto positivo al verde urbano del territorio.

“Il cambiamento climatico e l’inquinamento atmosferico sono due importanti problemi della società che vanno affrontati con una nuova impostazione dell’economia e implementando le iniziative ambientali. L’intervento di forestazione che CPL CONCORDA e gli altri partner hanno promosso va in questa direzione e si integra con le altre attività di piantumazione alberi che l’Amministrazione sta perseguendo attraverso l’adesione alla campagna regionale “Mettiamo radici per il futuro”. Avremo una Concordia con più alberi e più verde a beneficio delle future generazioni di concordiesi”.

Il Comune di San Possidonio, sensibile alle problematiche ambientali, ha prontamente aderito alla proposta di AzzeroCO2 di partecipare al loro progetto nell’ambito di MOSAICO VERDE, mettendo a disposizione un’area per realizzare un nuovo intervento di forestazione. 

Si ringrazia quindi AzzeroCO2 per il coinvolgimento e CPL CONCORDIA per l’impegno economico nella realizzazione, poiché hanno permesso di implementare interventi di questo tipo nel territorio comunale che sono stati posti tra gli obiettivi prioritari per contribuire a mitigare gli effetti dell’inquinamento dell’aria e del cambiamento climatico.

Per garantire la biodiversità del progetto e il suo rapido attecchimento, sono state utilizzate diverse specie autoctone, coerenti con le condizioni climatiche del territorio, tra le quali il frassino, la quercia, l’acero campestre, nonché specie arbustive come il pruno e la rosa canina.

Il sostegno di CPL CONCORDIA nella messa a dimora di questi 2000 alberi nei giorni del 123esimo compleanno della cooperativa rientra nel più ampio progetto “Earth Care – our Present for Future” nato per perseguire un duplice obiettivo: il proprio impegno nel presente per un avvenire migliore, un regalo per il futuro di tutti. Nel 2021 era stato inaugurato il primo intervento da 2000 piante nel Municipio VIII di Roma, in 4 aree ad alta densità abitativa e di traffico.

L’impegno della Cooperativa rappresenta una grande opportunità per contribuire alla tutela dei valori ambientali e ha previsto la messa a dimora di 6.000 alberi nel triennio, in conformità agli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda ONU 2030”, ha sottolineato il Presidente di CPL CONCORDIA Paolo Barbieri.

Grazie alla collaborazione con AzzeroCO2, con il progetto Earth Care l’obiettivo aziendale è quello di sviluppare differenti aree boschive che possano contribuire alla mitigazione degli effetti generati dall’inquinamento, alla protezione della salute dei cittadini e al miglioramento paesaggistico delle aree interessate. Inoltre, la prossimità di queste aree alle nostre sedi operative testimonia l’attenzione e la vicinanza con i territori nei quali operiamo e nei quali vivono e lavorano i nostri soci.”

La campagna Mosaico Verde – nel cui ambito si inserisce l’intervento di forestazione dei 2 comuni modenesi – è nata nel 2018 con lo scopo di facilitare l’incontro tra le necessità degli enti locali di recuperare aree verdi e la volontà delle aziende di investire risorse nella creazione o tutela di boschi permanenti, come misura di Responsabilità Sociale d’Impresa.

Una particolarità del progetto modenese prevede la manutenzione di queste aree verdi ad opera dell’impresa Onyva, cooperativa sociale che si occupa del reintegro al lavoro di persone svantaggiate e che già collabora con CPL nei settori informatici e di digitalizzazione.

“Al fianco di CPL CONCORDIA continuiamo a portare avanti la nostra mission di tutelare e incrementare le aree verdi sul territorio nazionale. Si tratta di interventi quanto mai urgenti per mitigare gli effetti della crisi climatica, ridurre l’inquinamento e aumentare il benessere delle comunità locali- ha dichiarato Nicola Merciari Responsabile commerciale dell’area sostenibilità di AzzeroCO2 – L’iniziativa rientra nel progetto europeo ‘LIFE Terra’ che vede Legambiente come unico partner italiano e del quale noi siamo sostenitori, un esempio concreto di come il lavoro sinergico tra diverse realtà consenta di restituire pregio ai nostri territori e consegnare ai cittadini luoghi fruibili a contatto con la natura”.