Green Pass attivo nelle mense aziendali, l’allarme di Andrea Laguardia

Per contrastare il Coronavirus e le varianti che si stanno manifestando, il Governo ha deciso di estendere l’obbligo del green pass anche ad altre attività. A partire dal 9 agosto è scattato anche nelle mense aziendali e molti imprenditori minacciano già di sospendere il servizio.

“Non si capisce la ratio della norma: sto col  collega in stanza, ma non ci posso andare in mensa” ha dichiarato a Repubblica Andrea Laguardia, responsabile del settore ristorazione di Legacoop. “Temiamo che molte aziende – ha spiegato – per non avere problemi, chiudano le mense. Mettendo a rischio il futuro di 20 mila lavoratori, già provati duramente dal Covid, dallo smart working, dalla Cassa integrazione, da un crollo drammatico del 60% di fatturato”.

“Non siamo contro l’uso del Green Pass, – ha sottolineato – ma pensiamo che le norme debbano essere fatte per bene. Si è scelta invece la strada di una sintetica Faq che non risolve i dubbi normativi, parificando le mense ai ristoranti: mai accaduto nemmeno durante i mesi più pesanti del lockdown. Al contrario, il governo poteva utilizzare queste giornate di ferie, con la maggior parte delle mense aziendali chiuse, per incontrare le associazioni di settore e i sindacati e trovare una soluzione condivisa. Inaccettabile e improbabile poi, a norme vigenti, la responsabilità del controllo in capo alle cooperative a noi aderenti, perché svolgono un servizio presso terzi. Possono assumersi quest’onere solo ed esclusivamente attraverso una modifica del contratto col cliente”.

Leggi le dichiarazioni di Andrea Laguardia su Repubblica

9 agosto 2021 – Green Pass in mensa: da oggi rischio multe. Il nodo dei controlli – la Repubblica

15 agosto 2021 – Green Pass nelle mense aziendali, la rivolta degli operatori: “Il governo ci convochi, serve una norma e i controlli non spettano a noi” – la Repubblica