Legacoop al tavolo del Governo sul decreto sblocca cantieri

Roma, 18 marzo 2019 – Venerdì, a Palazzo Chigi, assieme ad Ance, Confindustria e associazioni artigiane, il presidente di Legacoop Produzione e Servizi Carlo Zini ha presentato le richieste della cooperazione per il rilancio del settore delle costruzioni.

Servono semplificazioni al processo di finanziamento e di aggiudicazione delle opere pubbliche, senza tornare però alla logica del massimo ribasso; occorre superare la frammentazione e la complessità delle norme di attuazione del Codice degli appalti per restituire certezze alle imprese e alle stazioni appaltanti; bisogna sbloccare le opere aggiudicate ma fermate da contenziosi o crisi d’impresa e favorire la risoluzione in tempi rapidi delle controversie tra imprese e PA; infine è necessario tornare a un utilizzo ragionevolmente flessibile del subappalto” ha sottolineato Zini nel corso dell’incontro.

Il Governo, rappresentato dal Presidente del Consiglio Conte, dal Ministro dello Sviluppo Economico Di Maio e dal Ministro delle Infrastrutture Toninelli, ha annunciato la volontà di approvare entro la prossima settimana un decreto legge che tenga conto delle istanze delle imprese e sblocchi le opere attraverso una semplificazione dei procedimenti che portino alla cantierizzazione dei lavori.

Dopo l’incontro Zini ha dichiarato “Ora contiamo che il Governo mantenga gli impegni annunciati attraverso misure all’altezza della drammatica situazione che stiamo vivendo, senza dimenticare di tutelare il buon lavoro”.