Politecnica pluripremiata ai BIM&DIGITAL Awards 20

Modena, 18 dicembre 2020 – Il 2020 si conclude con un altro importante successo per Politecnica. La Società è stata infatti “pluri-premiata” al BIM&DIGITAL Awards 2020. Il prestigioso riconoscimento ha l’obiettivo di presentare le ultime innovazioni digitali nel campo della progettazione e, alla luce della pandemia globale, anche quello di premiare aziende, start-up, progettisti, istituzioni che hanno sviluppato e promosso sistemi e tecnologie digitali in grado di offrire una positiva e tangibile risposta ai problemi sorti durante l’emergenza COVID-19.

Politecnica ha vinto il primo premio nella categoria “Infrastrutture”, con l’importante progetto dello Zealand University Hospital di Køge in Danimarca, la grande infrastruttura ospedaliera danese nella quale, oltre all’uso innovativo degli strumenti digitali, il modello BIM ha permesso le simulazioni energetiche e l’inclusione delle caratteristiche sostenibili dei materiali come parametri associati agli oggetti. Inoltre, Politecnica ha ottenuto il secondo posto nella categoria “Interventi di restauro e valorizzazione del patrimonio”, con il progetto dell’ex Caserma STA.VE.CO – l’ex cittadella militare nel cuore della città di Bologna – ed è stata insignita del terzo posto nella categoria “Digital e Covid” per il progetto degli HUB di Terapia Intensiva per l’Ospedale di Baggiovara e per il Policlinico di Modena che la Società ha donato alle due strutture ospedaliere nel mese di marzo.

Questi riconoscimenti dimostrano come le competenze tecniche e le soluzioni innovative adottate da Politecnica vengano percepite in maniera sempre più chiara da tutti gli Stakeholder. È proprio in questo contesto la volontà della Società di estendere la sua certificazione di qualità ISO 9001:2015 a tutti i processi BIM interni all’azienda, nella consapevolezza che l’utilizzo sempre più intenso di tecnologie e sistemi di gestione avanzati sia elemento fondamentale per rendere più efficienti i processi e permettere la realizzazione di progetti d’avanguardia che possano essere riconosciuti come best practice a livello internazionale.