Rinnovata la presidenza di Impronta Etica: Gualtieri e Malaguti alla guida - Legacoop Produzione Servizi
77441
post-template-default,single,single-post,postid-77441,single-format-standard,qode-news-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

Rinnovata la presidenza di Impronta Etica: Gualtieri e Malaguti alla guida

Bologna, 8 gennaio 2020 – Il 3 Dicembre 2019 sono cambiati i vertici alla guida di Impronta Eticaassociazione di imprese per la promozione della sostenibilità e della responsabilità sociale di impresa nata nel 2001 a Bologna e oggi accreditata a livello nazionale come interlocutore nel suo campo. È stata nominata Presidente Giuseppina Gualtieri, Presidente e AD di TPER. Vice Presidente è Francesco Malaguti, Presidente di Camst. Confermato Segretario generale Luca Stanzani, responsabile delle Direzione Soci e Comunicazione Istituzionale di Coop Reno.

Sono inoltre stati eletti nel Comitato Direttivo dell’Associazione: Franca Guglielmetti, Cadiai; Francesca Zarri, CNS; Paola Lanzarini, Coesia; Giulia Alberti, Consorzio Integra; Luigi D’Amico, Coopfond; Paolo Gardenghi, UP Day; Stanislao Fabbrino, Fruttagel; Filippo Bocchi, Gruppo Hera; Daniele Vacchi, IMA; Sara Ghedini, Rekeep; Anna Lisa Balestra, SCS Consulting; Maria Luisa Parmigiani, Gruppo Unipol.

Sono infine stati nominati dall’Assemblea i seguenti membri del comitato etico:
Alessandra Bonoli: Professoressa associata – Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali, Università di Bologna
Luca Lambertini: Professore Ordinario – Dipartimento di Scienze Economiche, Università di Bologna
Roberta Paltrinieri: Professoressa Ordinaria – Dipartimento delle arti, Università di Bologna

Inoltre, è stato confermato come revisore Mario Viviani.

La neo-presidente Giuseppina Gualtieri, economista industriale e manager con importante esperienza alle spalle, si è interessata ai temi della responsabilità sociale e del rapporto fra etica ed economia a partire dal 2000, prima sviluppando attività di analisi e studio e, successivamente, promuovendo specifici percorsi nell’ambito delle aziende in cui ha ricoperto e ricopre ruoli manageriali: “oggi la sostenibilità –afferma Gualtieriha finalmente assunto un ruolo prioritario per le imprese come leva di sviluppo strategico. Questo impegno in Impronta Etica, cui TPER aderisce da alcuni anni, è un’opportunità per dare il mio contributo alla diffusione della sostenibilità nel mondo delle imprese in maniera ancora più forte, dando seguito all’impegno personale e professionale che porto avanti da molti anni”.

Giuseppina Gualtieri, attualmente Presidente e AD di Tper SpA, una delle principali aziende italiane della mobilità pubblica. È consigliere indipendente nel CdA di Unipol Gruppo S.p.A., membro del CdA di Seta SpA e dell’Associazione AIL di Bologna. E’ Vicepresidente di ASSTRA, Associazione nazionale aziende di trasporto. È stata Direttore Generale in Nomisma, società di studi e ricerche sui temi dell’economia e delle politiche pubbliche, Direttore di Ervet SpA e Presidente e Consigliere Delegato dell’Aeroporto G. Marconi di Bologna.

Alla vice-presidenza di Impronta Etica è stato nominato Francesco Malaguti, presidente di CAMST, da sempre attento alle tematiche della sostenibilità in azienda, che caratterizzano oggi in maniera forte anche il suo mandato da presidente in CAMST: “credo molto nell’importanza del fare, e soprattutto sui temi della sostenibilità oggi c’è bisogno di spendersi per raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi. In Impronta Etica sono presenti aziende che hanno una forte sensibilità e grande progettualità su questi temi. Impronta Etica, di cui CAMST è socio fondatore, è stata in questi anni e continuerà ad essere un luogo di elaborazione e confronto dove le imprese potranno trovare sempre nuova ispirazione.”

Francesco Malaguti è laureato in Economia e Commercio (Università di Bologna) e ha conseguito un Master in Business Administration dell’impresa Cooperativa alla Bologna Business School. Dopo aver lavorato per alcune aziende nella GDO, è entrato in Camst nel 2008 nel ruolo di byer. Nel 2013 è diventato direttore acquisti dell’azienda e nel 2017 membro del Consiglio di Amministrazione. Tra le società del Gruppo Camst all’estero, ricopre la carica di presidente della società danese Cheval Blanc e di vice-presidente di Camst International. Dal 1 gennaio 2019 ricopre il ruolo di presidente di Camst. Fa parte della Direzione nazionale di Legacoop e del Consiglio di Presidenza di Legacoop Produzione e Servizi.